logo Calvieri & Associati
logo filigrana studio legale Calvieri & Associati

Lo stanziamento di fondi a sostegno degli studenti universitari fuorisede con alloggio a titolo oneroso nella Regione Umbria

Tutte le categorie » Emergenza COVID-19

In accoglimento della proposta formulata dall’Unione Sinistra Universitaria, associazione nazionale di ispirazione sindacale che ha trionfato nelle ultime elezioni per la rappresentanza studentesca dell’ateneo perugino, e a seguito dell’interrogazione del consigliere regionale del Partito Democratico Michele Bettarelli al consiglio di Palazzo Donini, la giunta regionale ha deliberato un provvedimento a sostegno degli studenti universitari fuori sede con alloggio a titolo oneroso a proprio carico.

L'emergenza covid-19 ha portato all’esodo dalle dimore universitarie di molti studenti, che si sono ritrovati a dover sostenere i costi dei canoni di locazione, senza poter usufruire materialmente degli stessi. Con la grave situazione economica attuale e le varie “asperità economiche” dei genitori e talvolta anche degli studenti stessi, si è ritenuto dunque necessario un intervento della Regione finalizzato al supporto dei meno abbienti.

I fondi stanziati dalla giunta regionale ammontano a 500.000,00 € e, tramite l’Agenzia del Diritto allo Studio Universitario dell’Umbria (ADISU), vengono erogati a tutti coloro che rispettano i requisiti stabiliti dalla delibera dalla giunta regionale.

In breve, vengono erogati bonus per un massimo di 250,00 € al mese, per 4 mensilità. Il totale non può superare gli € 1000,00, per ogni richiedente.

E’ necessario, ai fini dell’assegnazione del bonus:

  • essere iscritti (per l’anno accademico 2019/2020) ad uno degli Atenei dell’Umbria.
  • essere in possesso di un contratto di locazione regolarmente registrato, posto in essere prima della data di pubblicazione dell’avviso.
  • aver subito una contrazione del reddito familiare di almeno il 30% durante il periodo di sospensione delle attività produttive causa CoviD-19, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (a tal fine è rilevante anche la diminuzione delle entrate a causa della Cassa Integrazione Guadagni).
  • presentare l’attestazione ISEE 2020 per il Diritto allo studio Universitario relativa ai redditi dell’anno 2018 sempre che essa non risulti superiore ai 35.000,00 € (altrimenti è esclusa l’erogazione a prescindere).

Una volta uscito il bando, tutta la modulistica per la richiesta di suddetto Sussidio Straordinario sarà da rappresentare in via telematica tramite il portale online dell’ADISU, la quale, tramite un’istanza, prenderà in carico le richieste effettuate con i relativi documenti.