logo Calvieri & Associati
logo filigrana studio legale Calvieri & Associati

Parità di trattamento e religione: tutela del credo anche se ateo e agnostico

Tutte le categorie » Diritto Civile

La nostra Costituzione, all’art. 19, tutela tutte le forme di religiosità, laddove afferma che “tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto”; l’unico limite espressamente previsto è che i “riti” non siano contrari al buon costume.

Ci si è interrogati se anche il “credo” ateo e agnostico rientrassero nell’alveo della tutela costituzionale.

Sul punto, è intervenuta la Corte di Cassazione in una recentissima ordinanza (Cass. Civ. Sez. I, ord. n. 7893 del 17.04.2020).

La Prima Sezione civile, infatti, decidendo sul carattere discriminatorio del diniego di affissione di un manifesto di un’associazione di atei e agnostici, opposto da un Comune per le modalità grafiche ed espressive del mezzo, ha affermato che: “deve essere garantita la pari libertà di ciascuna persona che si riconosca in una fede, quale che sia la confessione di appartenenza, ed anche se si tratta di un credo ateo o agnostico, di professarla liberamente oltre che il diritto di farne propaganda nelle forme più opportune, attesa la previsione aperta e generale dell’art. 19 Cost., salvo il limite del vilipendio della fede da altri professata, secondo un accertamento che il giudice di merito è tenuto ad effettuare con rigorosa valutazione delle modalità con le quali si esplica la propaganda o la diffusione, potendo negarsi il diritto solo quando le predette modalità si traducano in un’aggressione o in una denigrazione della diversa fede da altri professata”.

La Suprema Corte ha altresì evidenziato che anche la normativa comunitaria tutela tale forma di religiosità in quanto gli artt. 1 e 2 della direttiva 2000/78/CE e dagli artt. 43 e 44 del d.lgs. n. 286 del 1998 vietano ogni forma di discriminazione.

In allegato, il testo integrale della sentenza.


Allegato